Radioterapia oncologica

Timeline Style With Index Numbers

Direttore: dott.ssa
Cinzia Iotti

Il reparto cura i pazienti affetti da tumore con le radiazioni ionizzanti, utilizzando tecnologie all’avanguardia ed avvalendosi di personale preparato e costantemente aggiornato.  È prestata la massima attenzione anche al fattore umano e agli ambienti di cura. Grazie a questo il reparto è diventato un punto di riferimento nel panorama sanitario nazionale.

I trattamenti vengono effettuati con macchine complesse e sofisticate come gli acceleratori lineari, che garantiscono interventi efficaci e precisi, limitando il rischio di effetti collaterali.

Nel 2001 il centro di Reggio Emilia è stato il primo in Italia ad irradiare i tumori in modo selettivo con la tecnica di Radioterapia ad Intensità Modulata, tuttora considerata una metodica allo stato dell’arte. Altre tecniche usate sono quelle “stereotassiche”, che permettono di eliminare il tumore con una sola o poche sedute (massimo 5) di radioterapia ad alta dose. Oltre a queste, sono a disposizione dei pazienti molte altre tecniche innovative in grado di assegnare al trattamento la massima efficacia e sicurezza.  

In Radioterapia si eseguono trattamenti curativi e palliativi.  Il paziente è seguito in tutte le fasi del suo percorso, dalla decisione terapeutica al trattamento e ai controlli successivi, con un approccio multidisciplinare che coinvolge tutti gli specialisti impegnati nella diagnosi e cura del tumore. All’attività assistenziale si affianca quella di ricerca, che ha l’obiettivo di ampliare le indicazioni alla radioterapia e di individuare trattamenti sempre più efficaci e tollerabili in grado di assicurare al paziente le più alte probabilità di guarigione e una buona qualità di vita.

L’investimento in tecnologia è andato di pari passo con l’attenzione agli ambienti di cura. Quadri, sculture, affreschi e acquari offrono al paziente un’esperienza di calore e accoglienza. Un reparto gradevole e colorato e l’umanità del personale sanitario sono importanti per il benessere del paziente tanto quanto un buon trattamento.

one
two
three

Direttore: dott.ssa
Cinzia Iotti

Il reparto cura i pazienti affetti da tumore con le radiazioni ionizzanti, utilizzando tecnologie all’avanguardia ed avvalendosi di personale preparato e costantemente aggiornato.  È prestata la massima attenzione anche al fattore umano e agli ambienti di cura. Grazie a questo il reparto è diventato un punto di riferimento nel panorama sanitario nazionale.

I trattamenti vengono effettuati con macchine complesse e sofisticate come gli acceleratori lineari, che garantiscono interventi efficaci e precisi, limitando il rischio di effetti collaterali.

Nel 2001 il centro di Reggio Emilia è stato il primo in Italia ad irradiare i tumori in modo selettivo con la tecnica di Radioterapia ad Intensità Modulata, tuttora considerata una metodica allo stato dell’arte. Altre tecniche usate sono quelle “stereotassiche”, che permettono di eliminare il tumore con una sola o poche sedute (massimo 5) di radioterapia ad alta dose. Oltre a queste, sono a disposizione dei pazienti molte altre tecniche innovative in grado di assegnare al trattamento la massima efficacia e sicurezza.  

In Radioterapia si eseguono trattamenti curativi e palliativi.  Il paziente è seguito in tutte le fasi del suo percorso, dalla decisione terapeutica al trattamento e ai controlli successivi, con un approccio multidisciplinare che coinvolge tutti gli specialisti impegnati nella diagnosi e cura del tumore. All’attività assistenziale si affianca quella di ricerca, che ha l’obiettivo di ampliare le indicazioni alla radioterapia e di individuare trattamenti sempre più efficaci e tollerabili in grado di assicurare al paziente le più alte probabilità di guarigione e una buona qualità di vita.

L’investimento in tecnologia è andato di pari passo con l’attenzione agli ambienti di cura. Quadri, sculture, affreschi e acquari offrono al paziente un’esperienza di calore e accoglienza. Un reparto gradevole e colorato e l’umanità del personale sanitario sono importanti per il benessere del paziente tanto quanto un buon trattamento.

0
PAZIENTI L'ANNO

APRO e il reparto

Fin dalla sua fondazione APRO ha sostenuto il reparto finanziando l’attività medica, il miglioramento tecnologico e l’aspetto strutturale. L’associazione ha contribuito in modo significativo all’acquisto dei primi acceleratori e, nel 2015, del True Beam.

Deducibilità Fiscale

Le donazioni a favore di APRO sono deducibili purché vengano effettuate con uno dei sistemi

Sostenere APRO vuol dire aiutare la carta di credito o prepagata; assegno bancario di pagamento consentiti (bonifico bancario; nostra comunità, garantendo a tutti contanti.

PERSONE FISICHE

  • Detrazione fiscale dall’IRPEF pari al 30% dell’importo versato, fino a un importo complessivo di € 30.000 per anno.
  • Deduzione dal reddito complessivo netto, nel limite del 10% del reddito dichiarato.

PERSONE GIURIDICHE

Deduzione fino al 10% del reddito complessivo dichiarato.